Giovedì, 26 Novembre 2009 00:00

2009. Casa GM - Monopoli (BA)

UN ANGOLO DI RELAX IN UN APPARTAMENTO DI MONOPOLI.

Il piano seminterrato di un appartamento di Monopoli è l’oggetto di questo progetto di riorganizzazione funzionale e ristrutturazione interna proposto dall’arch. Massimo Prontera.

Il progetto ha visto la completa rivisitazione degli spazi interni di un locale di medie dimensioni, precedentemente adibito a cantinola e taverna, conferendo ad esso la nuova funzione di spazio per il relax e lo studio.

Il locale in questione, con superficie interna di circa 60 mq, ha uno sviluppo planimetrico assolutamente regolare. L’accesso al piano avviene attraverso una scala interna all’appartamento dal piano terra.

Le richieste dei committenti, una giovane coppia di professionisti con figli, sono state sin da subito indirizzate verso una trasformazione radicale di uno spazio all’interno della propria casa fino a quel momento indefinito e poco sfruttato in un angolo dedicato alla tranquillità, al relax, alla lettura ed al tempo libero.

Eliminate le tramezzature interne, ripensata interamente tutta la dotazione impiantistica, idrico-sanitaria, termica, climatizzazione, elettrica ed allarme, gli ambienti sono stati concepiti con partizioni permeabili che avessero in sé la capacità di non chiudere gli ambienti in vani angusti e poco luminosi, ma di conferire a tutto lo spazio la sensazione di un vero open space in cui le varie funzioni potessero incrociarsi e contaminarsi.

Il progetto ha previsto una ampia zona conversazione con divano due posti e poltroncine. Una parete trattata cromaticamente con un rosso fuoco lucido ospita a mo’ di quadro il grande televisore 60’’. Il lettore dvd, il decoder satellitare e il sistema home theatre sono posizionati all’interno di un contenitore basso in legno bianco laccato lucido, poggiato a pavimento su piedini in alluminio e posto al di sotto del televisore.

La parete rossa è incorniciata da lastre in cristallo trasparente che permettono il passaggio della luce all’interno del retrostante angolo cottura, con una cucina composta da basi e pensili in vetro opalino bianco e top di forte spessore in laminato, anch’esso di colore bianco.

In fondo alla scala di accesso al piano è posizionato il camino con focolare ad angolo e chiuso da lastra in cristallo. Il camino, rivestito in cartongesso è pensato anche come teca espositiva a giorno con mensole in vetro trasparente, illuminate dall’alto da un faretto a luce alogena.

Al di sotto del camino è stato ricavato un vano contenitore con cassettoni in legno laccato bianco.

Alle spalle della zona conversazione è stato ricavato un angolo studio e lettura, con un armadio guardaroba, uno scrittorio con piano in vetro opalino bianco e mensole in vetro di colore rosso.

La pavimentazione dell’intero piano seminterrato è stata pensata in listoni di legno parquet finitura dussiè leggermente totalizzato.

Tutti gli elementi di arredo sono concepiti in colore bianco, dall’armadio guardaroba, allo scrittoio, dagli elementi del cucinotto, al contenitore basso, al pouff del camino.

Il bianco di alcune pareti e dei soffitti è in contrasto con il colore segale della finitura alpha tacto inserita per conferire un senso di calore a tutto l’ambiente. Il rosso lucido della parete tv invece irrompe con intensità regalando personalità a tutto lo spazio ma mantenendo quel concetto di rigore e ordine formale che caratterizza l’interno intervento progettuale.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Mercoledì, 26 Novembre 2008 00:00

2008. Casa MB - Lecce

Il progetto ha previsto la riorganizzazione spaziale, funzionale e formale della zona living di un appartamento del centro storico di Nardò (Lecce)

La scala di accesso al piano superiore diviene l'elemento principale dell'intero intervento, in quanto caratterizza l'immagine complessiva del piano terra e della zona soggiorno/studio.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Mercoledì, 26 Novembre 2008 00:00

2008. Casa LT - Fasano (BA)

Il progetto ha visto la riprogettazione dell'ambiente cucina all'interno di una abitazione a "Trullo" nella zona residenziale di Selva di Fasano (BR). La cucina è pensata con basi interamente in acciaio inox e con piano di lavoro in legno grezzo.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Mercoledì, 26 Novembre 2008 00:00

2008. Casa CD - Martina Franca (TA)

Riprogettazione di un ambiente kitchen con l'inserimento di una cucina con tipologia ad isola e contenitori, finitura in rovere moka, piano in corian bianco.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Mercoledì, 26 Novembre 2008 00:00

2008. Casa AS - Taranto

Un appartamento in un austero stabile degli anni 30 del secolo scorso è l’occasione per realizzare un intervento di ristrutturazione completa e restyling interno dove la sobrietà e l’eleganza delle forme semplici e dei colori caldi trasformano uno spazio del tutto anonimo in una dimora pensata, accogliente e funzionale.

L’intervento ha previsto una radicale e puntuale rimodulazione di spazi e funzioni in accordo con la natura strutturale dell’edificio, diversificando e personalizzando ogni spazio ma conferendo una unità stilistica ben riconoscibile a tutti gli ambienti. Porte, armadi, librerie, tutte su disegno del progettista, sono parte di una visione unica e chiara, dove il rigore delle scelte cromatiche è in armonia con il l’austerità formale degli arredi. Il pavimento in legno teak ed il rovere tinto cognac di armadi guardaroba e librerie, così come dei contenitori dei bagni dialogano con porte e armadi in legno laccato bianco ed il color latte di pareti e soffitti. Un riuscito equilibrio tra desideri dei committenti e scelte progettuali dell’architetto.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Lunedì, 26 Novembre 2007 00:00

2007. Casa PP - Taranto

Un appartamento al quarto piano di un austero stabile anni ’30 nel centro di Taranto è l’oggetto di questo intervento di completa ristrutturazione interna, firmato dall’arch. Massimo Prontera.

Il progetto ha inteso conservare l’involucro storico dell’immobile intervenendo invece con una radicale trasformazione stilistica dell’interno in linea con le concezioni tipiche del linguaggio architettonico e del design contemporaneo, operando su materiali, studio dei colori, studio della luce e degli arredi propri del vivere moderno.

L’appartamento, di circa 100 mq, ha uno sviluppo planimetrico molto originale ed articolato. Infatti, trovandosi sull’angolo dello stabile, si articola intorno ad un ampio ingresso dalla originale forma trapezoidale, dal quale si aprono tutti gli ambienti della casa. La porta di ingresso guarda direttamente sulla sala, anch’essa di forma trapezoidale, caratterizzata dalla presenza di tre grandi porte finestre balconate con splendida vista sul Mar Grande di Taranto.

L’intervento di ristrutturazione e restyling interno, eseguito dall’impresa RA Costruzioni di Taranto, ha dovuto tener conto della conformazione strutturale dello stabile, interamente concepito con murature portanti. In considerazione di ciò sono stati realizzati interventi di ridistribuzione degli spazi interni senza modificare o alterare il sistema strutturale dell’immobile. Il progetto architettonico ha rivisto la rimodulazione degli ambienti bagno e cucina, ripensati e riprogettati interamente, la realizzazione di una nuova camera da letto e l’inserimento di un piccolo vano ripostiglio.

Totalmente rinnovata tutta la parte impiantistica, idrico-sanitaria, termica, climatizzazione, elettrica ed allarme.

Dall’ingresso, le cui pareti principali e speculari sono attrezzate con due contenitori sospesi sui quali campeggiano due grandi tele dai colori accesi, si accede alla sala alla quale è direttamente collegata la cucina.

Nella sala si distinguono chiaramente due zone, conversazione e pranzo. La prima si sviluppa con una grande libreria metallica a giorno di De Padova che funge da parete attrezzata, nella quale tra i tanti libri e i cd trovano posto anche il televisore Lcd ed il lettore dvd con il sistema home theatre.

Di fronte al televisore un grande divano tre posti di Zanotta, con schienale basso e rivestimento in tessuto dalla trama grezza e dai colori scuri sul marrone bruciato. A completamento della zona conversazione, due poltroncine rivestite in tessuto ecrù di Emu.

La zona pranzo, prospiciente la porta dalla quale si accede in cucina, è invece caratterizzata dalla presenza di un tavolo tondo mod. Saarinen con piano in marmo bianco. L’iiluminazione della sala è garantita attraverso due piantane di FontanArte.

La cucina è interamente giocata sui toni contrastanti del bianco e del rosso. Soffitto bianco e due pareti d’angolo color rosso acceso. Basi e pensili sono di colore bianco laccato opaco. Il rivestimento retrostante è in tesserine di mosaico vitreo multicolore di Bisazza dai toni sul rosso, rosa, porpora e bianco.

Dall’ingresso si accede anche al nuovo bagno, rivestito anch’esso con tessere di mosaico vitreo color verde acqua su fondo intonacato dipinto con i toni del lilla. Il bianco dei sanitari e del termoarredo spicca su tutti gli altri colori di fondo. Sul grande lavabo montato su piedini cromati campeggia un grande specchio con cornice dorata e decorata. Sul lavabo così come nel vano doccia, quest’ultimo interamente realizzato in opera, sono state realizzate nella muratura delle nicchie porta oggetti.

Alla camera matrimoniale si accede dall’ingresso attraverso un piccolo vestibolo nel quale si è ricavato anche un grande armadio guardaroba di colore bianco. Il letto di Poltrona Frau, con la originale spalliera in fasce di pelle bianca intrecciata, è addossato ad una parete trattata cromaticamente sui toni del blu con effetti decorativi che richiamano alla mente l’acqua del mare. Ai lati del letto due semplici tavolini in cristallo a mo’ di comodini con due lampade tecniche da tavolo di Artemide. Di fronte al letto un grande armadio guardaroba con due ante in vetro acidato.

La pavimentazione dell’intero appartamento è stata pensata in listoni di rovere naturale ad esclusione del bagno pavimentato in mosaico e della cucina realizzata con lastre di grande formato in resina e polvere di vetro sui toni del rosso brillante.

Le porte interne sono state tutte recuperate e interamente restaurate, sostituendo vetri e maniglie. Recuperati altresì anche altri elementi decorativi come cornici in gesso e rosoni ai soffitti.

Lo studio dei colori ha inteso uniformare l’immagine complessiva della casa attraverso l’uso del bianco avorio su tutte le pareti e la personalizzazione di ogni ambiente attraverso l’uso di particolari cromie. Per esempio, nella sala per il soffitto si è adottato un originale colore rosso tipo pompeiano, mentre nelle altre camere per i soffitti è stato pensato un color sabbia.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Lunedì, 26 Novembre 2007 00:00

2007. Casa GM - Locorotondo (BA)

L'intervento ha visto la riprogettazione degli spazi interni di una villa situata in agro di Locorotondo (BA), attraverso l'adozione di materiali, elementi stilistici, arredi, finiture tipici del linguaggio architettonico contemporaneo.

Inoltre è stata progettata e realizzata un gazebo/veranda interamente in vetro e struttura in travi in acciaio del tipo HE dipinte con colore bianco.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Lunedì, 26 Novembre 2007 00:00

2007. Casa BS - Martina Franca (TA)

Progetto di una cucina pensata con basi sospese e pensili con struttura in legno multistrato di abete, ante in mdf colore sabbia laccato lucido, piano in marmo sintetico.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Lunedì, 26 Novembre 2007 00:00

2007. Casa AS - Bari

Progetto della parte arredativa di un appartamento sito uno stabile del XIX secolo nel centro storico di Bari, con elementi stilistici che potessero confrontarsi con l'immagine storica dell'immobile.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Domenica, 26 Novembre 2006 00:00

2006. Casa SP - Taranto

Il progetto ha previsto una riorganizzazione completa degli spazi interni di un appartamento sito in uno stabile degli anni '50 del secolo scorso.  Completamente rivisitate finiture, materiali, pavimentazioni e arredi.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Pagina 3 di 4