Giovedì, 26 Novembre 2009 00:00

2009. Casa GM - Monopoli (BA)

UN ANGOLO DI RELAX IN UN APPARTAMENTO DI MONOPOLI.

Il piano seminterrato di un appartamento di Monopoli è l’oggetto di questo progetto di riorganizzazione funzionale e ristrutturazione interna proposto dall’arch. Massimo Prontera.

Il progetto ha visto la completa rivisitazione degli spazi interni di un locale di medie dimensioni, precedentemente adibito a cantinola e taverna, conferendo ad esso la nuova funzione di spazio per il relax e lo studio.

Il locale in questione, con superficie interna di circa 60 mq, ha uno sviluppo planimetrico assolutamente regolare. L’accesso al piano avviene attraverso una scala interna all’appartamento dal piano terra.

Le richieste dei committenti, una giovane coppia di professionisti con figli, sono state sin da subito indirizzate verso una trasformazione radicale di uno spazio all’interno della propria casa fino a quel momento indefinito e poco sfruttato in un angolo dedicato alla tranquillità, al relax, alla lettura ed al tempo libero.

Eliminate le tramezzature interne, ripensata interamente tutta la dotazione impiantistica, idrico-sanitaria, termica, climatizzazione, elettrica ed allarme, gli ambienti sono stati concepiti con partizioni permeabili che avessero in sé la capacità di non chiudere gli ambienti in vani angusti e poco luminosi, ma di conferire a tutto lo spazio la sensazione di un vero open space in cui le varie funzioni potessero incrociarsi e contaminarsi.

Il progetto ha previsto una ampia zona conversazione con divano due posti e poltroncine. Una parete trattata cromaticamente con un rosso fuoco lucido ospita a mo’ di quadro il grande televisore 60’’. Il lettore dvd, il decoder satellitare e il sistema home theatre sono posizionati all’interno di un contenitore basso in legno bianco laccato lucido, poggiato a pavimento su piedini in alluminio e posto al di sotto del televisore.

La parete rossa è incorniciata da lastre in cristallo trasparente che permettono il passaggio della luce all’interno del retrostante angolo cottura, con una cucina composta da basi e pensili in vetro opalino bianco e top di forte spessore in laminato, anch’esso di colore bianco.

In fondo alla scala di accesso al piano è posizionato il camino con focolare ad angolo e chiuso da lastra in cristallo. Il camino, rivestito in cartongesso è pensato anche come teca espositiva a giorno con mensole in vetro trasparente, illuminate dall’alto da un faretto a luce alogena.

Al di sotto del camino è stato ricavato un vano contenitore con cassettoni in legno laccato bianco.

Alle spalle della zona conversazione è stato ricavato un angolo studio e lettura, con un armadio guardaroba, uno scrittorio con piano in vetro opalino bianco e mensole in vetro di colore rosso.

La pavimentazione dell’intero piano seminterrato è stata pensata in listoni di legno parquet finitura dussiè leggermente totalizzato.

Tutti gli elementi di arredo sono concepiti in colore bianco, dall’armadio guardaroba, allo scrittoio, dagli elementi del cucinotto, al contenitore basso, al pouff del camino.

Il bianco di alcune pareti e dei soffitti è in contrasto con il colore segale della finitura alpha tacto inserita per conferire un senso di calore a tutto l’ambiente. Il rosso lucido della parete tv invece irrompe con intensità regalando personalità a tutto lo spazio ma mantenendo quel concetto di rigore e ordine formale che caratterizza l’interno intervento progettuale.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Lunedì, 23 Novembre 2009 00:00

2009. Casa DL - Taranto

RESTYLING INTERNO DI APPARTAMENTO IN TARANTO.

Uno stabile degli anni 60 del secolo scorso, inserito in una zona residenziale nel centro di Taranto, ospita al 6° piano l'appartamento oggetto di questo intervento di ristrutturazione completa e restyling interno firmato dall'arch. Massimo Prontera.

I padroni di casa, una giovane coppia di professionisti appassionati del design contemporaneo e delle linee pulite ed essenziali avevano manifestato il desiderio che l'appartamento appena acquistato e nel quale avrebbero vissuto dopo il matrimonio, inizialmente dall'aspetto decadente e disabitato da oltre un decennio, diventasse la loro nuova casa, rispecchiando pienamente il loro stile di vita ed il proprio gusto estetico.

Le richieste dei committenti hanno incontrato pienamente le proposte progettuali espresse dall'architetto, intese a procedere ad una radicale trasformazione stilistica dell'interno in linea con le concezioni tipiche del linguaggio architettonico e del design contemporaneo, operando su materiali, studio dei colori, studio della luce e degli arredi che sono propri del vivere moderno.

L'appartamento, con superficie utile interna di circa 90 mq, si sviluppa su un unico livello. La conformazione planimetrica interna, pur non consentendo stravolgimenti nella disposizione di ambienti e funzioni, ha visto comunque una sostanziale riconfigurazione degli spazi interni, resi più adeguati e confortevoli per le esigenze della nuova famiglia.

L'ambiente di ingresso si apre sulla zona conversazione dalla quale è separata soltanto da una quinta scenografica che contiene al suo interno un capiente armadio guardaroba.

Dalla zona di ingresso si accede direttamente ad un disimpegno che conduce alle due camere da letto, la cucina, l'antibagno con annesso bagno ed il ripostiglio.

L'uso di abbassamenti di soffitto in cartongesso è limitato esclusivamente alle aree di passaggio e per individuare la parete Tv della zona conversazione.

Grande ruolo è assegnato allo studio cromatico degli ambienti. Dal grigio antracite della sala all'arancio della camera da letto, passando per il rosso bordeaux , ogni ambiente è caratterizzato da una o più pareti trattate cromaticamente.

Antibagno e bagno sono giocati sulle tonalità del grigio perla trattato a smalto e lastre in gres porcellanato sul grigio scuro con leggere venature più chiare. Il piatto doccia realizzato in opera è interamente pavimentato e rivestito da tessere di mosaico in gres della stessa tonalità.

Importante il ruolo della parte illuminotecnica che individua con segni luminosi e luci diffuse tutte le parti diverse della casa.

La pavimentazione dell'intero appartamento è stata pensata in listoni di rovere massello, oliato e spazzolato, con venature in superficie.

Le porte interne sono in legno laccato bianco a poro aperto, e ricorsi orizzontali ad incisione.

L'arredamento interno è anch'esso diretta conseguenza della nuova immagine dell'appartamento. Sono stati scelti infatti divani e poltrone così come tavoli, tavolini e sedute, con lo scopo primario di coniugare il carattere molto contemporaneo delle linee e la comodità e funzionalità degli oggetti di arredo.

Radicalmente ripensata tutta la dotazione impiantistica dell'appartamento. In conseguenza di ciò, così come per gli arredi anche gli elementi radianti dell'impianto termico sono stati studiati e posizionati in funzione dei nuovi ambienti e delle scelte cromatiche adottate.

Pubblicato in I Luoghi del privato
Pagina 2 di 2